Piattaforma Rivendicativa dei C.S.A. Siciliani

ALTRAGRICOLTURA
Confederazione per la Sovranità Alimentare e Rete dei Municipi Contadini

C.S.A.
Comitati Spontanei Agricoltori Sicilia

CODIFAS
Consorzio Difesa Agricoltura Siciliana

PROGRAMMA GENERALE ED UNITARIO DI INTERVENTI

Sono in corso in Sicilia – come, per altro, accade in Sardegna e nel resto del Meridione d’Italia – sentite e permanenti mobilitazioni delle imprese agro-zootecniche rivendicanti, in prima battuta, l’adozione di interventi governativi straordinari ed urgenti che tamponino la gravissima congiuntura economica del comparto, ed in tempi, comunque, contenuti, l’attivazione di misure idonee a restituire, stabilmente nel tempo, il reddito alle aziende e la dignità del lavoro ai suoi operatori nonché ad assicurare un efficace sistema di tutela della sicurezza alimentare.

Le ragioni di tali mobilitazioni – per loro finalità tendenti a preservare anche la coesione sociale e l’ordine pubblico del Territorio Isolano – sono costantemente sostenute anche dai rappresentanti degli Enti Locali (Comuni, Province e Regione); le manifestazioni, inoltre, per gli scopi anzi detti, sono partecipate e condivise anche da tutte le categorie dell’indotto e da una sempre più nutrita schiera di consumatori. Continua a leggere

Agricoltura in ginocchio, marcia su Roma dei trattori del COMITATO SPONTANEO

Come avevamo detto nello scorso comunicato, oggi è partito alla volta di Roma, un pullman con una delegazione dell’A.S.A per andarsi ad unire agli aricoltori già partiti  per la manifestazione che si terrà domani 16 Novembre di seguito inseriamo questo articolo tratto da http://ilmovimento.splinder.com/ che ci aggiorna sulla marcia dei trattori partiti dalla Sicilia.
marcia su roma
marcia su roma marcia su roma(943) di Francesco Graffeo……
La “marcia su Roma dei trattori”, partita dalla Sicilia, per reclamare sullo stato di crisi profonda dell’agricoltura meridionale senza le associazioni di categoria oggi arriva nella capitale. Un’iniziativa dal sapore “garibaldino” per sovvertire una situazione che, di questo passo, può portare alla morte l’agricoltura del Sud Italia.   A Roma  gli agricoltori consegneranno simbolicamente al governo le delibere regionali delle richieste dello stato di crisi del comparto agricolo per le Regioni del Sud. Continua a leggere